Archivio e Sepolcreto Ca’ Granda – Cosa fare a Milano nel weekend

COSA FARE A MILANO NEL WEEKEND – IL PERCORSO DELLA MILANO SEGRETA DALL’ARCHIVIO DELLA CA’ GRANDA AI TETTI DI MILANO

Pronti per un nuovo weekend a Milano ? Ecco un bellissimo percorso alla scoperta della Milano segreta e più recondita, dover poter rimanere affascinati scoprendo la storia della città. Sei stai cercando cosa fare a Milano nel weekend qui rimarrai soddisfatto.

In un raggio di poco più di 400 metri potrai passare dai tetti fino ai sotterranei di Milano ripercorrendo oltre 1000 anni di storia della città. Il percorso è ideale anche per famiglie perchè le cose da fare a Milano con bambini sono molte ma questa è imperdibile anche per i più piccoli.

Ha aperto da poche settimane Ar.Se Il Percorso dei Segreti composto dall’Archivio Storico della Ca’ Granda e dal suo Sepolcreto, l’antico cimitero sotterraneo della Ca’ Granda. Il Percorso è ovviamente presso la Ca’ Granda all’interno di quella che oggi è anche nota come Università Statale di Milano, l’ingresso è da Via Francesco Sforza 32, si scende prima nel Sepolcreto – qui c’è la biglietteria – presso cui si può visitare appunto l’antica necropoli dove sono sepolti oltre 150.000 scheletri di persone morte nei secoli, nell’Ospedale prima che venisse realizzata la Rotonda della Besana.

Risalendo dal Sepolcreto della Ca’ Granda si attraversa un cortile inaccessibile al pubblico e si accede alle magnifiche stanze dell’Archivio Storico della Ca’ Granda realizzate nel 600 e adibite ad archivio alla fine del 700; qui il vero cuore del percorso che lascia i visitatori senza parole per la bellezza del luogo e per la ricchezza di arredi, opere d’arte, affreschi e documenti il tutto reso ancora più affascinante dalla straordinaria illuminazione firmata da Fontana Arte che ebbe tra i suoi designer una figura assai legata alla Ca’ Granda quale Giò Ponti i cui bozzetti per la realizzazione del gonfalone dell’Ospedale e le lettere autografe sono conservate nell’Archivio Storico e dal 24 Febbraio sono visitare al pubblico insieme a diversi altri documenti.

Ar.Se Il Percorso dei Segreti è aperto dal Martedì al Venerdì dalle 17.00 alle 22.00. Sabato e Domenica dalle 15.00 alle 22.00 ed è quindi un’ottima occasione per godersi Milano di sera attraverso la cultura essendo appunto uno dei pochi musei aperti di sera a Milano.

 

PROSEGUE IL VIAGGIO NELLA MILANO SOTTERRANEA

la cripta di san sepolcroPer proseguire nella scoperta della Milano sotterranea uscendo da Ar.Se si può proseguire verso via Torino per arrivare in Piazza San Sepolcro dove ci attende la straordinaria Cripta di San Sepolcro aperta al pubblico dopo 50 anni nel 2016 e diventata uno dei luoghi imperdibili a Milano . Qui camminando su un pavimento di epoca romana si ripercorrono 1000 anni di storia della città in quella che fu definita da Leonardo da Vinci come l’antico centro della città dove il Cardo incontrava il Decumano.

Tra le più importanti mostre a Milano sono quelle ospitate dalla Cripta San Sepolcro, prorogata in questi giorni quella del video artista americano Bill Viola con tre emozionanti video che dialogano con il luogo. Anche la Cripta è uno dei musei aperti a Milano di sera garantendo un accesso fino alle 22.00. Clicca qui per maggiori informazioni.

 

DAI SOTTERRANEI AI TETTI DI MILANO

Dopo tutta questa Milano sotterranea è il momento di avere una nuova prospettiva sulla città e allora eccoci in Galleria Vittorio Emanuele, più precisamente in Via Silvio Pellico 2 dove salendo su un ascensore panoramico eccoci sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele presso Highline, uno stupendo percorso lungo gli antichi camminamenti di manutenzione della Galleria oggi resi accessibili al pubblico per una passeggiata sui tetti di Milano o per un aperitivo nel primo vigneto costruito su un monumento a Milano o infine, in primavera e estate, per il Cinema sui Tetti.

Tutte le informazioni per Highline Galleria cliccando qui. 

Speriamo di averti dato utili idee per cosa fare a Milano nel weekend e ti aspettiamo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *